Come Risolvere I Blocchi Creativi In 7 Passi

| 12/02/2019 | 0 Comments

Come Risolvere I Blocchi Creativi In 7 PassiTutti abbiamo il potenziale per essere creativi. Il problema è che, troppo spesso, siamo noi stessi a bloccare la nostra naturale creatività pensando in modo sbagliato e creando noi stessi i problemi. Ecco 7 modi per liberare la tua creatività da ogni ostacolo.

1. Non fare supposizioni

Quando facciamo supposizioni, stiamo pensando in modo pigro e non aspettiamo di ottenere tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno per arrivare alle giuste conclusioni. Questa breve storia può far capire facilmente perché è sbagliato fare supposizioni: immagina un cliente in banca che, dopo aver incassato un assegno ed essere uscito fuori, ritorna e dice: “Mi scusi, penso che abbia commesso un errore”. Il cassiere risponde: “Mi dispiace ma non c’è nulla che io possa fare, dovreste aver contato i soldi appena li avete ricevuti, una volta usciti dalla banca non siamo più responsabili”. A questo punto il cliente risponde: “Bene, ok, grazie per i 20€ in più!”

Suggerimento: prima di trarre conclusioni, aspetta di avere tutte le informazioni necessarie.

2. Osserva le cose da altri punti di vista.

Una mente veramente aperta è disposta ad accettare il fatto che non solo gli altri hanno punti di vista validi quanto il nostro, ma che possono essere addirittura migliori. Si dice che Pablo Picasso stesse viaggiando su un treno in Spagna quando iniziò una conversazione con un ricco uomo d’affari che non apprezzava l’arte moderna. A riprova del fatto che l’arte moderna non rappresentasse la realtà, tirò fuori dal portafoglio una foto di sua moglie e disse: “Ecco come dovrebbe essere raffigurata mia moglie, non come in uno stupido dipinto stilizzato”. Picasso prese la foto, la studiò per alcuni momenti e poi chiese: “Questa è sua moglie?” L’uomo annuì con orgoglio. “È molto piccola”, osservò Picasso ironicamente.

Suggerimento: non hai sempre ragione. Le cose non sono sempre come sembrano. Sii pronto a considerare altri punti di vista.

3. Evita i pensieri altalenanti.

Alcune persone tendono a passare da un umore molto positivo ad uno molto negativo molto velocemente, a secondo di cosa hanno di fronte. E’ come stare su un’altalena. È molto più salutare rimanere neutrali e non lasciare che le emozioni abbiano la meglio su di te.

Suggerimento: ricorda che le cose sono raramente terribili o stupefacenti come pensi che siano.

4. Sbarazzarsi dei pensieri pigri.

donna che pensaL’abitudine può impedire di pensare in modo chiaro, ed è un altro esempio di pigrizia. Prova questo esperimento. Scrivi i cognomi scozzesi Macdonald, Macpherson e Macdougall e chiedi a qualcuno di pronunciarli. Poi fallo di nuovo con la parola “Machinery” e vedi cosa succede. È probabile che la maggior parte delle persone lo pronunci male, perché tendiamo a pensare in modo abituale e non ci piace ciò che si dissocia dalla normalità.

Suggerimento: non pensare che, solo perché le cose sono andate in un certo modo una volta, andranno sempre così.

5. Non pensare come una persona anziana, ma come un bambino.

La ricerca mostra che il numero di sinapsi, o di connessioni nel cervello, è maggiore in un bambino di due anni rispetto che negli adulti, perché un bambino di due anni non ha una visione del mondo limitata come noi adulti. È come uno scultore che inizia con un grande blocco di argilla, molta più di quanta ne sia necessaria, e poi rimuove gradualmente l’eccesso mentre modella la sua scultura. Se usiamo il nostro cervello come se fossimo dei bambini, accettando tutto senza pregiudizi, possiamo effettivamente fermare e invertire il processo di invecchiamento del cervello.

Suggerimento: non preoccuparti dell’età. Con i giusti stimoli e forte passione per l’apprendimento puoi effettivamente migliorare le potenzialità del tuo cervello.

6. Analizza sia i dettagli che il quadro completo delle situazioni

Una poesia di John Godfrey Saxe racconta come sei uomini ciechi vadano a vedere un elefante e ognuno cerchi di capire che cos’è toccandolo. Un uomo cieco tocca la zanna, un altro il tronco, un altro la coda e così via. Naturalmente, non essendo in grado di vedere l’intero elefante, arrivano a conclusioni completamente diverse.

Suggerimento: cerca di considerare il quadro generale della situazione mentre osservi i dettagli. Aiuterà a mettere tutto nel giusto contesto.

7. Pensa

Prendersi tempo per pensare è ancora disapprovato in molte organizzazioni che premiano l’attività più che la creatività. Le persone che lavorano in ambiti creativi probabilmente pensano come dovrebbero, come pensano gli altri, o come hanno sempre fatto. È come quello che Hans Christian Anderson descrive nella sua storia: tutti nella terra sono stati ingannati e credono che l’imperatore indossi uno splendido costume per la sua incoronazione, mentre in realtà è nudo. Solo un ragazzo che è stato ammalato e non ha subito il lavaggio del cervello può vedere la verità e grida: “Guardate, l’Imperatore non indossa vestiti!”

Suggerimento: non lasciare che gli altri ti dicano come pensare. Quando ti viene chiesta la tua opinione, parla senza pensarci troppo.

Una volta che queste 7 tecniche diventeranno parte dei tuoi pensieri naturali, noterai come sarà più facile avere idee creative e innovative per risolvere i problemi quotidiani.

Tags:

Category: Mente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *