Tipi di Amicizia

| 25/07/2018 | 0 Comments

Tipi di amiciziaA volte le persone si incontrano nei posti più disparati e finiscono per diventare così intime da decidere di intraprendere una relazione.

Due persone possono incontrarsi per strada o a scuola e diventare amici o partner. Certo, sono diversi tipi di relazioni e ognuno di essi ha bisogno di impegno e cura da entrambe le parti coinvolte per mantenere vivo il legame. Prendiamo ad esempio l’amicizia.

E’ davvero difficile trovare un vero amico e, se lo si trova, è decisamente un tesoro da non perdere e custodire gelosamente. L’amicizia è una relazione interpersonale in cui una persona vuole il bene dell’altra. Fiducia, lealtà, onestà e amore sono reciproci. La chimica che si sviluppa e il sentirsi a proprio agio, capirsi, esserci l’uno per l’altro, fidarsi, condividere obiettivi ed interessi, rendersi conto che l’uno finisce le frasi dell’altro, sono tutti segni di un ottimo rapporto di amicizia.

Ci sono tanti tipi di amicizia:

le conoscenze, con cui non hai un vero legame emotivo: si tratta solo di qualcuno con cui ti trovi bene a parlare o a mangiare fuori, come un collega
un migliore amico, che è qualcuno di molto vicino a te e con cui hai un forte legame emotivo da molto tempo.

“amici con benefici”, ossia una relazione sessuale-emotiva tra due persone che non cercano una relazione formale.

compagno, un termine usato di solito sul campo di battaglia tra soldati delle forze armate

amici-nemici, un tipo di relazione inizia quando due persone fanno finta di essere amici ma in realtà sanno di essere nemici. E’ il tipo di relazione in cui l’uno compete con l’altro o dice cose meschine alle sue spalle.

Relazione con la comunità

Relazione con la comunitàNon sarebbe meraviglioso se tutti potessero andare d’accordo e non esistesse la violenza? Il mondo sarebbe sicuramente un posto migliore dove vivere e gli astronauti ci penserebbero due volte prima di partire alla volta dello spazio. Non sarebbe bello se nessuno dicesse cose cattive sugli altri? Se non ci fossero più cuori spezzati? E’ così triste pensare a quanta poca fiducia ci sia ad oggi per l’umanità e a quante guerre ci siano ancora in diverse parti del mondo. E’ chiaro che il modo in cui viviamo le relazioni sia la fonte principale dei nostri infiniti problemi. Se solo le persone potessero relazionarsi bene col prossimo non ci sarebbero più spargimenti di sangue, vite perse, persone senza fissa dimora, orfani o vedove.

Continuiamo a sentir parlare di nazioni dove la pace è un concetto sconosciuto, dove combattere è all’ordine del giorno, nazioni tribali o sfruttate dall’avidità di leader troppo egoisti per accettare che il proprio regno sia finito.

E’ assurdo come qualcuno possa preferire la ricchezza all’aiutare il prossimo, vero? Non costa nulla condividere il poco che si ha con chi non ha niente, spesso dimentichiamo che il domani è e sarà sempre incerto. Lo stesso destino fatto di guerre e violenze potrebbe toccare domani a noi stessi o a qualcuno a noi vicino.

Per risolvere problemi come le guerre prima dobbiamo riconsiderare il nostro concetto di relazione. L’amore è essenziale nel costruire relazioni sane: sorridi allo sconosciuto che entra nel tuo ufficio alla ricerca di un lavoro, stringigli bene la mano, sii cordiale con quella persona che ti chiede indicazioni, aiuta i ciechi o gli anziani ad attraversare la strada, dai un caldo benvenuto al tuo nuovo vicino, dona cibo e vestiti ai più bisognosi, raccogli la spazzatura o pulisci il vicinato come volontario.

Non lasciare che la religione o il colore della pelle ti influenzino quando incontri qualcuno ad un evento o quando qualcuno ti chiede aiuto. Impara a conoscere davvero gli altri nonostante la loro terra natia: non è il posto dove si nasce a fare una persona, ma il suo carattere e la sua personalità. Se ti impegni al massimo in tutto ciò che abbiamo elencato, lentamente il mondo diventerà sicuramente un posto migliore.

Tags:

Category: Relazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *